Impegni e programmi

Versione stampabileVersione stampabile
Nel corso di questi ultimi anni l’assistenza ospedaliera ha subito numerose e significative trasformazioni cui la nostra Azienda ha prontamente risposto, con appropriati e idonei interventi, nell’ambito di una intensa attività di programmazione.

Sono state poste le basi per l’attivazione del governo delle attività cliniche, ossia per la creazione di una “cabina di regia” comune a tutte le strutture organizzative aziendali e in grado di coordinare tutte le iniziative rivolte al miglioramento della qualità e al perseguimento del mandato istituzionale. In tale contesto rientra la recente istituzione del Collegio di Direzione quale organo per il governo delle attività cliniche, la programmazione e la valutazione delle attività tecnico-sanitarie.

Gli impegni futuri dell’Azienda si inquadrano in un processo, conforme agli indirizzi nazionali e regionali, volto ad accrescere e qualificare l’attività istituzionale verso i settori maggiormente espressivi di un ospedale integrato con la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università.

Ricerca e formazione, innovazione tecnologica e razionalizzazione della spesa, sviluppo medico-scientifico e qualità dell’assistenza, personalizzazione delle cure e comfort alberghiero, sono alcuni dei principali impegni che l’Azienda assume nei confronti della propria utenza.

Alla luce degli attuali scenari di sviluppo, l’impegno prioritario del-l’Azienda è rivolto alla edificazione del nuovo Ospedale San Marco in Librino. A prescindere da tale prospettiva, restano comunque pienamente validi gli impegni dell’Azienda volti al mantenimento e al miglioramento delle strutture e delle attività tutt’ora esistenti.

 
Gli impegni dell'Azienda
 
Per i prossimi anni gli impegni dell’Azienda per la riduzione dei tempi d’attesa, anche in relazione alle prescrizioni legislative, devono essere graduati in rapporto alle caratteristiche delle Unità Operative, al ruolo delle professionalità espresse e della domanda e devono essere mirati alla razionalizzazione dell’erogazione delle prestazioni ed al coordinamento organizzativo delle attività dei vari ambulatori, mediante alcune importanti iniziative tra cui:
  • l’ottimizzazione delle procedure di consegna dei referti;
  • la segnalazione delle Prestazioni non fruite e non disdette per il recupero delle quote di partecipazione;
  • l’attivazione di linee cliniche di Day Hospital derivate dalla conversione di prestazini precedentemente erogate in regime ambulatoriale;
  • la realizzazione di protocolli clinico diagnostico per varie patologie e programmi di screening;
  • l’istituzione di un Centro Unificato di Prenotazione (CUP) per l’intera Azienda, con l’adozione di tecnologia telematica adeguata alla gestione centralizzata delle prenotazioni.
    Attualmente l’Azienda è impegnata nel completamento della rete telematica interna, mentre sono in corso l’acquisizione delle apparecchiature terminali di gestione e la formazione del personale incaricato presso le UU.OO della gestione periferica delle prenotazioni nell’attività giornaliera ambulatoriale;
    Il CUP è comunque già operativo per l’intera attività ambulatoriale del Presidio S. Bambino e prevede la raccolta su apposito registro informatizzato dei dati del paziente e della prenotazione: numero progressivo di prenotazione, la data prevista di esecuzione della visita/esame, le note riguardanti le variazioni (esecuzione anticipata della prestazione per urgenza sopravvenuta, richiesta specifica dell’utente, rinvio per indisponibilità dell’utente);
  • l’adozione di percorsi d’accesso differenziato per le prestazioni finalizzate alla diagnosi/prevenzione nel settore oncologico. In particolare presso le UU.OO. Mediche, Chirurgiche, Ematologia, Ginecologia Oncologica, Urologia, Otorinolaringoiatria, Chirurgia Toracica, oltre che presso l’Oncologia, i pazienti con malattia tumorale hanno accesso in ambulatori dedicati e gestiti da Dirigenti con professionalità specifica. I tempi d’attesa per la prima visita specialistica sono contenuti in 7 giorni.
    Tale priorità viene mantenuta anche per le prestazioni in regime di ricovero, ove per la patologia neoplastica sono costruite linee d’attesa diversificate rispetto alle altre patologie.

Gli impegni dell’Azienda sono pertanto attualmente rivolti ad assicurare che le prestazioni richieste dal Medico Curante contenenti la dicitura “urgente” vengano effettuate entro 24 ore e quelle per urgenze differibili entro 7 giorni con programmazione su liste diversificate.

Inoltre le visite specialistiche Internistiche, Chirurgiche, Pediatriche, Neonatologiche, Ginecologiche, Orl, Odontoiatriche e di Malattie Infettive e Tropicali, sono generalmente eseguite nella stessa giornata della richiesta.

Accanto alle strategie sinora adottate, che hanno permesso di contenere i tempi di attesa nonostante una pressante domanda proveniente da un ampio bacino di utenza, l’impegno dell’Azienda per i prossimi anni è inoltre rivolto ad adottare ogni utile iniziativa per assicurare tempi massimi di attesa nel rispetto dei valori che saranno definiti dalla Regione Siciliana in sede di recepimento del Piano per il contenimento dei tempi di attesa recentemente approvato in sede di Conferenza Stato-Regioni del 28 marzo 2006.