Introduzione

Versione stampabileVersione stampabile
La presentazione della nuova edizione della Carta dei Servizi costituisce per l’Azienda sia un’importante occasione per analizzare l’attuale assetto aziendale, che è sicuramente assai diverso da quello di pochi anni fa, sia l’opportunità per presentare all’utenza i nuovi impegni e programmi che caratterizzeranno i prossimi anni di sviluppo dell’offerta dei servizi.
 
I primi 9 anni di vita aziendale sono stati caratterizzati da numerosi cambiamenti, i cui contenuti sono stati indirizzati alla realizzazione di servizi ed alla erogazione di prestazioni sempre più rispondenti ai bisogni e alle attese degli utenti. Gli interventi realizzati in questi ultimi anni, cospicui e in alcuni casi profondi, hanno cambiato radicalmente l’aspetto dell’ospedale. In tale contesto è stato anzitutto indispensabile avviare, e portare a termine, un capillare rinnovamento delle strutture edilizie: offrire spazi confortevoli e molto più simili ai comuni ambienti di vita è molto importante in una struttura ospedaliera edificata in larga misura alla fine del 1800. Settori quali l’Area di Emergenza, che tanta importanza riveste per i cittadini catanesi, sono stati riprogettati ex novo per poter essere resi più funzionali e fruibili specie in situazioni critiche ed impreviste. Anche edifici storici, quali la Clinica Chirurgica e il Padiglione Condorelli, sono stati migliorati nelle loro condizioni di comfort e di sicurezza per gli utenti e per gli operatori sanitari. Tra i tanti interventi, sono da menzionare: il progetto “Coloriamo l’Ospedale”, realizzato nel padiglione pediatrico “Costanza Gravina” al fine di umanizzare la condizione di ricovero; il rifacimento del grande giardino interno del Vittorio Emanuele; la realizzazione degli spazi per l’esercizio della libera professione.
 
In questi ultimi anni le azioni di intervento non si sono limitate solo alle strutture edilizie ma hanno interessato anche il settore delle prestazioni sanitarie. Partendo da un’attenta verifica ed analisi della domanda sanitaria esistente si è proceduto a fornire risposte assistenziali con tempestività attraverso il potenziamento dei settori dove insistevano lunghe liste di attesa ed inoltre sono state attivate nuove linee di attività, quali l’Oncologia, la Chirurgia Vascolare, la Medicina d’Urgenza, la Chirurgia Maxillo-Facciale, l’Odontoiatria Speciale Riabilitativa, la Gastroenterologia, la Reumatologia, attività che hanno permesso di ampliare le prestazioni offerte, indirizzandole in maniera efficace verso categorie di destinatari particolarmente bisognosi, fornendo in tal modo un contributo al contenimento della mobilità sanitaria passiva.
 
Molti servizi, infine, sono stati dotati di nuove e più moderne apparecchiature, in particolare nell’ambito della diagnostica per immagini.
 
La Carta dei Servizi rappresenta uno degli strumenti, previsti dalla normativa sul miglioramento della Pubblica Amministrazione, messi a disposizione del cittadino affinché lo stesso possa esercitare il proprio diritto di essere partecipe e protagonista nel rapporto con le Aziende Sanitarie. Per la nostra Azienda la Carta dei Servizi costituisce un importante strumento di comunicazione, che, attraverso la descrizione delle attività svolte, consente di avere una conoscenza dei nostri servizi e dei nostri impegni per il miglioramento della qualità. Impegni che acquistano particolare significato alla vigilia della costruzione della nuova sede dell’Ospedale San Marco a Librino, per la cui ottimale riuscita sarà senz’altro utile far tesoro dell’esperienza fin qui maturata.
 
Il Direttore Generale