Organi Aziendali

Versione stampabileVersione stampabile

Sono organi dell’Azienda: il Direttore Generale, il Collegio Sindacale, l’Organo di Indirizzo.

 

Il Direttore Generale è il rappresentante legale dell’Azienda cui spettano le funzioni di gestione, di nomina dei responsabili delle strutture operative aziendali nonché di controllo e verifica del buon andamento dell’azione amministrativa. Esso è coadiuvato nell’esercizio delle proprie funzioni dal Direttore Amministrativo e dal Direttore Sanitario, nonché, per alcune attività, dal Collegio di Direzione e dal Consiglio dei Sanitari. Il Direttore Generale si avvale inoltre di uffici di staff composti da personale con qualifiche ed in numero adeguato alla complessità delle funzioni svolte dall’Azienda.

Il Direttore Sanitario e il Direttore Amministrativo partecipano alla direzione dell’Azienda, assumono diretta responsabilità delle funzioni attribuite alla loro competenza e concorrono, mediante formulazione di proposte e pareri, alla formazione delle decisioni del Direttore Generale.

 

Il Collegio Sindacale verifica l’attività dell’Azienda sotto il profilo economico, vigila sull’osservanza della legge, accerta la regolare tenuta della contabilità e la conformità del bilancio alle risultanze dei libri e delle scritture contabili ed effettua periodiche verifiche di cassa, riferendo alla Regione in merito ai risultati del riscontro eseguito e trasmettendo al Sindaco di Catania una periodica relazione sull’andamento dell’attività.

 
L’Organo di Indirizzo è un organismo previsto dalle norme che disciplinano i rapporti tra SSN ed Università (D. Lgs. 517/99). Esso, con riferimento ai dipartimenti ad attività integrata, ha il compito di proporre iniziative e misure per assicurare la coerenza della programmazione generale dell’attività assistenziale dell’Azienda con la programmazione didattica e scientifica delle Università e di verificare la corretta attuazione di tale programmazione.
L’Organo di Indirizzo è composto da quattro membri, tra cui il Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, con funzioni di presidente, nonché tre membri nominati uno dal Rettore dell’Università e due dall’Assessore Regionale alla Sanità.