Progettazione di Ricerca, Innovazione e Internazionalizzazione

Versione stampabileVersione stampabile

Referenti aziendali:

Prof. Guglielmo Trovato
e-mail: sum@unict.it
tel: 0953781533
fax: 0953781549

 

Dott. Simona Divirgilio
e-mail: divirgilio@policlinico.unict.it

 

LINK UTILI

 

area Bandi e Progetti internazionali:

 

Nucleo di Progettazione Aziendale per la Ricerca, Innovazione e Internazionalizzazione

Il contributo di idee, risorse, competenze e tenacia è la base per una ricerca strategica per incentivare qualità, efficacia ed efficienza del sistema salute in Italia.
Il supporto personale che potremo fornire è prevalentemente di tipo informativo su bandi di ricerca nazionali, regionali, provinciali ed europei. Si cercherà di dare informazioni sia su ciò che perviene a questo nucleo in via istituzionale (Assessorato, Direzione Generale), sia su ciò che Ministero e Commissione Europea ci farà pervenire e che avrà caratteri di pertinenza per le attività della nostra AOU. Il contributo di tutti i Colleghi, a livello di informazioni, è certamente indispensabile.

In linea generale sono invitati alla presentazione di progetti di ricerca clinico assistenziale e biomedica, prevalentemente traslazionale, tutti gli operatori del Servizio Sanitario Nazionale (definiti genericamente ricercatori) con interessi di ricerca innovativa e metodologicamente valida.

Nel primo attuale bando ministeriale le aree tematiche sono: dismetabolismo e patologie cardiovascolari, oncologia, patologie neurologiche, infezioni ed immunità, nuove biotecnologie, sicurezza alimentare e benessere animale, patologie di origine ambientale, sicurezza negli ambienti di lavoro e patologie occupazionali.
Il bando prevede finanziamenti per 134.731.095 euro per progetti clinico assistenziali e per la ricerca biomedica traslazionale. La data di inizio delle procedure di presentazione è 04/12/2012. Entro il 20.2.2013 va presentato il progetto completo.
In effetti i tempi sono molto più brevi, perché entro il 19 dicembre 2012 bisogna presentare un progetto preliminare in maniera informatizzata al sistema del Ministero, previo accreditamento dei candidati ricercatori, e in particolare del Ricercatore principale, e, nei progetti di rete, e dei co-ordinatori eventuali di work-packages. Si potrà poi presentare un solo progetto, sia come coordinatore generale – principal investigator – che come coordinatore di work package, nell’ambito di questo bando. Altrimenti si può essere collaboratori di più progetti. La registrazione potrà essere utilizzata per bandi successivi. Tale accreditamento individuale è preliminare alla presentazione del progetto, ed è consentito solo via web alla pagina Workflow della ricerca.
La procedura è quindi complessa, la proposta va presentata in inglese, i referee, indipendenti e anonimi, sono prevalentemente non Italiani.
Le personalità del nostro Policlinico-Ospedale VE, ed eventuali possibili partner di altri Ospedali, Servizi Territoriali-Provinciali di altre Regioni o a livello internazionale, per avere qualche possibilità di successo devono già possedere documentate competenze e disponibilità alla ideazione, progettazione ed esecuzione di progetti di ricerca.
Esiste  un supporto organizzativo dall’Assessorato e dal Formez.
In questa occasione si possono ripresentare progetti che sono rimasti incompleti, o non accettati da altre o simili Istituzioni. Sarebbe utile conoscere le vostre recenti esperienze in proposito, anche per valutare le possibilità di ottimizzazione delle progettualità.

Questa prima esperienza può ben servire da training per chi volesse cimentarsi nell’immediato futuro in progetti anche di profilo internazionale (europeo), che potrebbero essere meno “difficili” di questi, o in altri progetti che, in linea generale, dovrebbero seguire questo schema (direttive EU). L’iniziativa è comunque individuale, e anche la costituzione di un minimo di network dipende da collaborazioni già esistenti o che si possono concretamente prospettare.
Non vi è in linea generale una indicazione “gerarchica” o manageriale.

Guglielmo Trovato
Referente Regionale per Ricerca, Innovazione e Internazionalizzazione AOU Policlinico-VE
5 dicembre 2012