Tutela della privacy

Versione stampabileVersione stampabile

Informativa al paziente sul trattamento dei dati personali ai sensi dell' art. 13 del dlgs.196/2003 (noto come Codice sulla Privacy).


Gentile Signore/a,
La normativa sulla privacy richiede il Suo consenso per utilizzare i Suoi dati personali (nome, cognome, indirizzo) e sensibili (quali ad esempio quelli idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale). Questi dati sono necessari al personale dell'Azienda Ospedaliero - Universitaria "Policlinico Vittorio Emanuele", per erogare le prestazioni sanitarie da Lei richieste e per svolgere le attività ad esse correlate (ad esempio quelle amministrative, contabile, ecc).

1. I dati sensibili e quelli anagrafici da Lei forniti verranno trattati, nei limiti di legge, per le seguenti finalità:

  1. assistenziali, allo scopo cioè di valutare ed affrontare il percorso diagnostico-terapeutico nonché di adottare le soluzioni necessarie per la salvaguardia delle condizioni ottimali della salute, sia nei confronti della Sua persona che a tutela di terzi o della collettività;
  2. amministrativo/contabili, in relazione cioè agli atti e ai documenti sanitari prodotti, da archiviare, custodire e rilasciare, previa regolare richiesta, agli interessati o agli aventi diritto.
  3. didattico-formative, in riferimento alla possibile presenza, nel percorso assistenziale, di personale non strutturato (medici specializzandi, personale volontario o tirocinante), essendo questa Azienda per definizione Ospedaliero - Universitaria.
  4. ricerca scientifica o statistica.

2. Il trattamento dei Suoi dati sarà effettuato con modalità manuali e/o informatizzate, incluso l'eventuale utilizzo di braccialetti identificativi RFID, avendo cura di garantire la loro sicurezza e riservatezza.

3. I Suoi dati personali verranno custoditi dall'Azienda Ospedaliera Universitaria Vittorio Emanuele in archivi cartacei o informatici nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia di tutela dei dati personali e saranno protetti da misure di sicurezza al fine di garantire che solo il personale autorizzato vi abbia accesso.

4. Il conferimento dei Suoi dati è facoltativo, tuttavia sono indispensabili per lo svolgimento delle attività di diagnosi e di cura ai fini della tutela della Sua salute. Pertanto, in caso di un Suo rifiuto al conferimento dei dati, non sarà possibile fornire le prestazioni richieste.

5.a La comunicazione e/o diffusione dei Suoi dati potrà avvenire per finalità di cura solo previo il Suo consenso, salvi i casi di prestazioni d'urgenza o di richieste dell'Autorità Giudiziaria o di altri soggetti aventi diritto per legge o per regolamento.

5.b La comunicazione dei dati sanitari potrà anche avvenire per finalità amministrative correlate alle cure da Lei richieste e ciò avverrà in conformità al vigente regolamento regionale (Decreto dell'Assessore Regionale alla Sanità n. 7855 del 9/5/2006 recepito con deliberazione del Direttore Generale dell'Azienda n. 1376 del 29/08/2006).

5.c L'eventuale comunicazione per finalità di ricerca scientifica o statistica avverrà in forma anonima, senza cioè menzione dei Suoi dati anagrafici.

6. La informiamo inoltre, che il personale del reparto è tenuto a non fornire informazioni relative alle condizioni di salute di ogni utente quando richieste per via telefonica.

7. Titolare del trattamento è il Direttore Generale dell'Azienda, Ospedaliero - Universitaria "Policlinico Vittorio Emanuele" con sede legale in via S. Sofia, 78 - 95123 CATANIA.
Il responsabile del trattamento dei dati è il direttore dell'Unità Operativa di cura.

8. In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'articolo 7 del D.lgs.196/2003, che per Sua comodità riproduciamo integralmente di seguito.

 

Decreto Legislativo n.196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali)

Art. 7 - Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell''esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:

  1. dell'origine dei dati personali;
  2. delle finalità e modalità del trattamento;
  3. della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
  4. degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
  5. dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L'interessato ha diritto di ottenere:

  1. l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
  2. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
  3. l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

  1. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
  2. al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Informativa sui braccialetti RFID
I braccialetti RFID "Radio Frequency Identification" o Identificazione a Radiofrequenza, possono essere usati dall'Azienda, previa manifestazione ed acquisizione del Suo consenso, in occasione di un intervento chirurgico al fine di identificare il paziente e seguirlo dalla preparazione al risveglio, evitando così ogni possibile errore di identificazione. Al termine dell'intervento chirurgico i braccialetti vengono rimossi e distrutti. Per garantire la privacy delle informazioni sanitarie, i dati scritti sui braccialetti sono cifrati e non possono essere letti da estranei né sono possibili la loro duplicazione o manomissione.